Think outside the box
055 013 4317
50121 Firenze FI

Che cos’è la web usability, e come migliorarla

Che cos’è la web usability, e come migliorarla

Web usability di cosa stiamo parlando?

La web usability è quel procedimento sfruttato per rendere le pagine web maggiormente fruibili da parte degli utenti del web. La web usability è una caratteristica che va a agire sul rapporto che si crea tra le pagine internet e gli utenti.

A favore di questo concetto è stata promulgata anche una norma, la ISO 9241-11:1998, che poi è stata modificata nella norma ISO 9241-210:20  10. Questa regola stabilisce che: “l’usabilità rappresenta il grado in cui un prodotto può essere usato da particolari utenti per raggiungere certi obiettivi con efficacia, efficienza, soddisfazione in uno specifico contesto d’uso” (per approfondimenti clicca qui).

L’usabilità quindi si riscontra nel momento in cui l’interazione fra l’utente e la pagina web presa in esame sarà funzionale ed esauriente in termini di comprensione e di utilizzo.

Questo processo ha quindi come principale scopo quello di aiutare l’utente nella sua navigazione online, assistendolo nella scelta, nello studio e nella ricerca di informazioni, in modo da rendere la sua esperienza online, facile, veloce e di rapida intuizione.

Il concetto di usabilità del web è collegato a doppio filo ai seguenti ambiti:

  • Settore grafico – Dal punto di vista della web usability la grafica è un settore essenziale. Un sito internet per rientrare nei canoni dell’usabilità del web deve essere gradevole alla vista, deve essere ben organizzato e di facile lettura proprio dal punto di vista di disposizione del testo all’interno della pagina stessa;
  • Connessione con gli utenti – se il sito internet è una pagina che prevede che ci sia una sorta di interazione con gli utenti, quindi, ad esempio, chat di assistenza, acquisti, form. Ognuna di queste operazioni di interazione con gli utenti, deve essere facile da eseguire senza ostali o procedimenti complessi;
  • Soddisfare le aspettative degli utenti – i siti internet devono appunto soddisfare le richieste degli utenti. Il soddisfacimento delle aspettative è un altro parametro considerabile per valutare la web usability di un sito internet specifico;
  • Contenuti esaustivi – per analizzare la web usability di un sito internet è necessario che i contenuti trattati siano completi, cioè devono dare tutte le risposte che si presuppone un utente medio stia ricercando;
  • Mobilità del sito internet – sulla pagina internet presa in considerazione gli utenti si devono muovere in maniera snella senza intoppi o problemi di ogni sorta, la navigabilità deve quindi essere ottimale per raggiunger un buon livello di web usability;
  • Chiarezza nei contenuti – i contenuti presenti su una pagina web devono essere chiari e comprensibili ai più, quindi per migliorare la web usability di un sito internet è necessario che la modalità di scrittura sia ineccepibile, senza errori lessicali o sintattici. Ma anche i contenuti visivi devono seguire uno stile ben preciso e non confondere l’utente, ma attirarlo.

A questo punto possiamo affermare che un sito internet è considerato funzionale a livello di web usability quando è rappresentato da caratteristiche quali rapidità, facilità di intuizione, semplicità e chiarezza.

Spesso la Web usability viene confusa con la User Experience, ma in realtà sono due concetti molto diversi fra loro. Infatti, l’usabilità di un sito non rappresenta l’intera esperienza dell’utente online ma soltanto una parte di questo processo, poiché la user experience solitamente è condizionata anche da elementi soggettivi dell’utente stesso.

La user experience è formata di base dalle volontà di un utente tipo. Nel senso che, questo concetto si fonda su quello che un utente vorrebbe trovarsi davanti quando naviga online, alla ricerca di informazioni, prodotti o servizi presenti sul world wide web. Mentre un sito contraddistinto da una web usability eccellente è indispensabile che:

  • L’utente sia in grado di muoversi sul sito in maniera autonoma. Ad esempio, se una persona cerca un capo di abbigliamento, e su uno shop online dedicato, non riesce ad arrivare al carrello dove ha inserito i prodotti da acquistare, vuol dire che ci sono dei problemi che renderanno la web usability non molto buona;
  • Gli elementi presenti in una pagina, per essere considerata ottimale dal punto di vista della web usability, devono essere riconoscibili dall’utente come qualcosa di noto;
  • La grafica del sito pre in esame deve essere assimilabile, nel senso che un utente che finisce su una determinata pagina deve inscrivere nella sua memoria qualche particolare della grafica della piattaforma, in modo che gli rimanga in mente e così facendo, anche il prodotto o servizio del sito saranno ricordati per associazione.

Come si realizza una buona web usability di un sito internet?

Vediamo insieme tutti i passi da seguire che ti permetteranno di realizzare una pagina web alla portata di tutti gli utenti, semplice e di facile intuizione.

  • Il prodotto, servizio o informazione da trattare, deve essere descritto ed espresso in modo comprensibile e palese;
  • L’intera pagina deve essere facile da comprendere a primo impatto;
  • Ogni operazione dell’utente su un sito web deve essere seguita da una risposta veloce e immediata;
  • Il testo presente sulla pagina deve essere chiaro e non confuso, deve guidare l’utente ad un’azione precisa non ad abbandonare il sito;
  • Disporre il concetto più importante in una posizione di maggior spicco rispetto agli altri;
  • Rendere più semplici le associazioni degli utenti;
  • Impiegare una grafica stimolante, che attragga l’attenzione degli utenti.

Uno degli scopi principali dell’indice di web usability è di trasformare la tecnologia in un qualcosa di naturale, come se fosse un’estensione dell’essere umano.

Software per valutare la web usability

Online esistono numerosi programmi che ti possono aiutare a capire il livello di web usability di un sito internet specifico, come ad esempio:

HoJar – un software che ti permette di misurare l’usabilità di un sito web valutando tramite strumenti come:

  • Survey;
  • Calcolo delle visualizzazioni;
  • Mappe di calore.

Peek – un altro programma molto utile nella valutazione della web usability. Questo programma è in grado di esaminare attentamente un sito web e poi fare un rapporto specifico sull’andamento in base all’indice della web usability.

CrazyEgg – software di analisi della web usability che sfrutta strumenti come:

  • Mappe di calore;
  • Analisi di quante persone scorrono lungo la pagina del sito;
  • Misurazione dei diversi click ricevuti dai componenti delle pagini cliccabili, (chiamato overlay).

Leave A Comment

Che cos’è la web usability, e come migliorarla

At vero eos et accusamus et iusto odio digni goikussimos ducimus qui to bonfo blanditiis praese. Ntium voluum deleniti atque.

Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)