Think outside the box
055 013 4317
50121 Firenze FI

Hootsuite, come programmare il tuo lavoro.

hootsuite

Gestire un’attività di Social Media non è un lavoro facile, soprattutto se hai più profili in contemporanea da gestire! Per questo sono stati creati alcuni tool, specializzati nella programmazione, organizzazione e monitoraggio dei tuoi profili social.

Spieghiamolo meglio.

Cos’è Hootsuite?

Hootsuite è una piattaforma creata per coordinare il lavoro di Social Media Strategy in un unico canale di comunicazione. Nata nel 2008 da Ryan Holmes per aiutare le piccole e medie imprese a sviluppare il loro social brand.

Lo strumento propone diversi piani di abbonamento, partendo da un piano semplice per un solo utente con pianificazione illimitata e 10 account social fino a più di 5 utenti e 35 account.

La caratteristica fondamentale di Hootsuite è la facilità di utilizzo, semplice e intuitivo, adatto a chiunque abbia competenze specifiche e sia un professionista, sia a chi è alle prime armi.

Come funziona?

Secondo le diverse esigenze da parte dell’azienda, o agenzia, si potrà decidere di creare un post, un tweet, story e Pin sui vari canali social.

Per fare questo, dovremo dirigersi nella sezione Editor “pubblica” e comporre il contenuto con testo ed eventuali componenti multimediali o link, decidendo di pubblicarlo subito o programmarlo nel futuro.

All’interno dell’editor dei posti, infatti, in basso a destra c’è l’icona di un calendario attraverso il quale si può selezionare il giorno e l’ora in cui si desidera pubblicare.

Vi è inoltre però, un’ulteriore soluzione alternativa alla pubblicazione che è quella di lasciar scegliere all’algoritmo di Hootsuite il momento migliore per la pubblicazione, e questo lo fa attraverso la base dei dati raccolti fino a quel momento, selezionado “AutoProgramma” che normalmente è disattivato.

Statistiche

Il gestionale Hootsuite, tra le tante cose, permette anche di visualizzare e monitorare delle statistiche e stime che possono aiutarti, con report personalizzati, per misurare i like, le variazioni di traffico ed analizzare le performance di contenuto.

L’area “Statistiche” si trova all’interno del menù di navigazione e rappresenta una sezione molto utile per confrontare i dati sia tra i vari canali social per capire quale di questi è quello più produttivo e monitorare sia la conversione che l’andamento durante gli anni.

Nel settore Marketing & Comunicazione, i report hanno una particolare valenza sul lavoro e programmazione delle varie attività. Spesso e volentieri, infatti, le decisioni aziendali si basano su analisi dei dati passati per capirne l’andamento del mercato ed estrapolare informazioni uniche sul target.

Su questo lato, parliamo di Insight.

Gli Insight fanno riferimento ad un valore quantitativo, in questo caso riferito alla clientela, al fine di strutturare una giusta strategia e capire chi è l’ascoltatore, e quali sono le sue abitudini o motivazioni d’acquisto (come nel caso di un brand e dei suoi prodotti)

Piattaforme similari

Nonostante Hootsuite corrisponda alla miglior scelta, quando si ha più profili social, ne esistono altrettanti specializzati su un unico canale social o su specifiche attività.

Ad esempio, Tweetdeck è il candidato perfetto per la gestione del profilo Twitter.
Questa piattaforma serve a monitorare ciò che succede intorno a noi, analizzando potenziali clienti e concorrenza, seguire menzioni e parole chiave così come tenere conto dei messaggi privati ed eventuali aggiornamenti del profilo.

PostPickr, tuttavia, ha un aspetto più similare ad Hootsuite ed è più rivolto al content marketing, quindi gestire maggiormente gli appuntamenti e creare un vero e proprio piano editoriale. Utilizzando questo programma risparmierai tempo e darai la possibilità, anche ai tuoi colleghi, di utilizzare un’unica app per stabilire e coordinare il lavoro.

Buffer e SocialPilot invece sono più specializzati nel content suggestion, ovvero aggiornamenti di sistema e di raccolta su dati e idee da inserire nei post. Pertanto, queste due piattaforme si differenziano per il valido supporto nella creazione di contenuto, che influenzano il lancio di un determinato profilo sui social.

Se vuoi saperne di più su come funziona l’attività di Social Media Marketing, come si strutturano ed i suoi elementi di utilizzo, leggi qui.

L’importanza della programmazione

Pianificare oltre ad avere organizzazione, serve ad avere le idee ben chiare sull’andamento del lavoro senza rimanere “appesi” ad un mancato post senza aver nulla da dire e pubblicare.

Realizza, quindi, un piano editoriale con foto, testi ed hashtag e pianificalo di settimana in settimana per evitare di avere brutte sorprese.

Programmare di base poi serve a risparmiare tempo, tempo utile da sfruttare in altre attività di ricerca o benchmarking per acquisire nuovi follower e trovare strategie di coinvolgimento.

Il fine di quest’attività, quindi qual è? Monitorare l’andamento dei social a fronte dei cambiamenti e rielaborare per tempo la strategia di pubblicazione.

Tramite le statistiche dei vari social di utilizzo, puoi capire l’orario ed il giorno migliore di pubblicazione rispetto al tuo target. In generale le ricerche rimandano ad orari e giorni indicativi che sono:

  • Sabato e domenica dalle 13 alle 16 per Facebook;
  • Mercoledì 11-13 e 19-21 per Instagram;
  • Inizio settimana 12-13 per Twitter;
  • Fine settimana 20-23 per Pinterest;
  • Sabato e domenica 9-11 per Youtube.

 

Leave A Comment

Hootsuite, come programmare il tuo lavoro.

At vero eos et accusamus et iusto odio digni goikussimos ducimus qui to bonfo blanditiis praese. Ntium voluum deleniti atque.

Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)