Think outside the box
055 013 4317
50121 Firenze FI

Piano Editoriale, a cosa serve e perché utilizzarlo?

ppiano editoriale

Il Piano Editoriale (PED) è alla base di ogni strategia di Marketing.

Ma cos’è esattamente questo strumento? Come renderlo funzionale?

Definizione

Il Piano Editoriale è uno strumento che permette all’azienda di pianificare i contenuti da pubblicare sui social media e piattaforme online, col fine di un raggiungimento. 

Il motivo principale per utilizzare un ped è di gestione ed organizzazione, in quanto grazie a questo può essere possibile programmare in anticipo i contenuti di pubblicazione secondo una logica e strategia ben studiata. 

In merito a questo, Outside the Box ricorda sempre ai suoi clienti, che in una strategia è fondamentale la pianificazione e mai improvvisare, è stato anche scritto un articolo sulla Social media Strategy proprio qui dove viene spiegato il funzionamento di questa. 

Come creare un Piano Editoriale

Questo strumento di pianificazione permette di ideare un contenuto visual e testuale di riconoscimento, attraverso un vero e proprio calendario di pubblicazione. 

Per la creazione del Piano Editoriale bisogna partire da alcune domande analizzando in primis la realtà aziendale sotto il punto di vista dell’analisi SWOT, dopodiché studiare i competitors ed i loro atteggiamenti, e monitorare gli interessi del pubblico/target di riferimento

Capire il comportamento degli altri brand è importante per comprendere al meglio il settore in cui lavoriamo, per evitare errori e comprendere cosa piace alla community. Da qui, è possibile stilare i nostri pilastri di strategia ed azionare il piano

  • Mission,
  • Target,
  • Obiettivi.

La Mission rappresenta lo scopo e risponde alle domande “perché voglio posizionarmi sui social?” oppure “cosa differenzia il mio brand rispetto ad altri?”. In base alla risposta verranno realizzati i contenuti attraverso un’idea, e su di questa verrà analizzato il target a cui viene fatto riferimento.  

Il Target rappresenta l’insieme di persone a cui vogliamo rivolgere le strategie e lo si fa con domande riferite a tali argomenti:

  • età,
  • genere,
  • zona geografica,
  • dove si informa,
  • dove acquista, 
  • che influencer e profili segue,
  • quali sono i suoi interessi.

Così facendo sarà possibile stipulare un obiettivo strategico e puntare la bussola verso il punto di riferimento. 

Gli Obiettivi possono essere diversi a seconda della tipologia di brand ed interesse aziendale, ma i requisiti sono uguali per tutti. Un obiettivo per definirsi tale deve essere chiaro, realistico, quantificabile e raggiungibile. 

Organizzazione PED

Successivamente alla definizione dei contenuti, si deve passare alla creazione del Piano Editoriale che deve essere stipulato in modo schematico, con date e scadenze. 

Generalmente i PED si rifanno molto a calendari divisi per settimane, una tattica comune per monitorare i propri obiettivi settimanalmente e pubblicare in maniera uniforme. Ma come fare un calendario?

Per creare un piano di pubblicazione è possibile usufruire strumenti digitali quali Excel o Google Calendar, che danno la possibilità di personalizzare le celle e condividere le scadenze con i propri collaboratori. Un’alternativa possibile sennò è Trello, un software che dà la possibilità di creare bacheche virtuali oppure l’Editorial Calendar con WordPress. 

In sostanza gli strumenti per ideare ed organizzare un PED sono molteplici purché questo sia di facile comprensione, chiaro ed intuitivo. 

Piano Editoriale per Social Media

Un piano editoriale per social media deve essere stipulato tenendo conto del linguaggio con cui si esprimono gli utenti, la lunghezza del messaggio e la tipologia di contenuto, se visuale o testuale. 

Per un’efficace strategia social è importante stabilire un contatto diretto con gli users cercando di creare interazione, rispondendo ai commenti e chiedendo opinioni. Su quest’ultimo argomento, Outside the Box ha pubblicato un articolo che puoi leggere qua

Piano Editoriale per Blog

Hai un brand e non hai ancora pensato all’inserimento di un blog nel tuo sito web? Leggi qui l’importanza che ha per la SEO un blog, dopodiché stipula il tuo PED!

Per rispondere con una buona strategia di Marketing, il piano editoriale deve considerare i bisogni ed interessi dei propri lettori, ed il modo migliore per farlo è chiedersi: quali sono le preferenze e dubbi dei lettori, come questi si esprimono e quali sono le loro aspettative. 

Per la stesura dei contenuti è fondamentale la ricerca ed il collegamento con i propri social per effettuare sondaggi e creare interazione col pubblico. È importante, inoltre, variare argomenti  per cercare di avvicinare sempre più lettori possibili al blog. 

Uno dei principali obiettivi del blog, infatti, rappresenta le conversioni secondo un lead generation di cui abbiamo parlato anche qua. Una sezione ricca di argomenti e contenuti di qualità, può dare maggiore autorevolezza all’azienda procurando curiosità, in un determinato numero di potenziali clienti che potrebbero decidere di interessarsi al brand o contattarlo. 

Conclusioni

Il piano editoriale è lo strumento indispensabile per avere una corretta comunicazione e strategia di Marketing. È importante specificare che nessun piano operativo sopravvive senza organizzazione e chiarezza. 

Outside the Box attraverso la conoscenza dei suoi clienti e l’esperienza maturata in ambito comunicativo sa proporre la giusta alternativa strategica, a seconda dell’obiettivo che sia di visibilità, vendita o start up.

Consulta qui la sezione Contatti ed organizza la tua consulenza!

 

Leave A Comment

Piano Editoriale, a cosa serve e perché utilizzarlo?

At vero eos et accusamus et iusto odio digni goikussimos ducimus qui to bonfo blanditiis praese. Ntium voluum deleniti atque.

Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)