Think outside the box
055 013 4317
50121 Firenze FI

Follow & Unfollow: A cosa serve questa tecnica di Marketing?

follow

Prima era un tabù parlare di strategie di Marketing finalizzate alla crescita di followers su Instagram. Ad oggi non più. 

Outside the Box, in quanto agenzia di consulenza, sa trovare il giusto metodo strategico a seconda dell’obiettivo del cliente per far conoscere l’azienda, crescere di followers e rinomanza. 

Cos’è il Follow and Unfollow?

Il Follow/Unfollow è una strategia di marketing che può essere svolta sia manualmente che con bot di automazioni.

Questa tecnica consiste nel seguire un determinato numero di account e poi smettere di seguirli dopo qualche tempo. Così facendo viene messa curiosità agli users che decidono di andare a vedere il profilo e ricambiare il follow, in maniera tale che a fine del processo vengono guadagnati followers che aiutano ad acquisire popolarità e successo

Ma siamo sicuri che questa tecnica permetta di raggiungere notorietà?

Funzionamento Follow and Unfollow

Secondo la tecnica di Follow/Unfollow è molto facile aumentare il numero follower e se dopo qualche tempo togliamo il “segui” è possibile anche che il profilo in questione non si renda neanche conto che è stato smesso di seguirlo. 

Sicuramente qualcuno più attento al numero dei seguaci si accorgerà di essere stato defollowato e in tale modo è possibile che smetta di seguire a sua volta, ma molti altri non andranno mai a controllare chi continua a seguirli o meno. 

Questa tecnica però, non è propriamente leale, difatti anche Instagram se si rende conto che vengono effettuate molte azioni di Follow/Unfollow può bloccare o sospendere il profilo.  

Il Follow/Unfollow può essere effettuato a mano, seguendo e poi smettendo di seguire dei profili ma col tempo sono arrivate delle automazioni, dei bot, che procedono con queste azioni al posto dell’utente. 

Cos’è un bot Instagram?

La parola “bot” deriva da Robot, per cui un software che automatizza una o più azioni che di solito compiono gli utenti su Instagram. Nello specifico i bot compiono le seguenti attività:

  • follow,
  • unfollow,
  • like ai commenti, 
  • commenti, 
  • messaggi in DM, 
  • visualizzare storie, 
  • rispondere ai sondaggi.

Instagram infatti, si basa sulle interazioni che avvengano fra utenti e per questo più si riesce ad aumentare le interazioni e più il profilo sarà visibile sul social, che comporta una crescita esponenziale di seguaci. 

Ma quali sono i rischi o pro-e-contro dei bot e della tecnica Follow/Unfollow?

Rischi dei bot

Partendo dal presupposto che Instagram non vede di buon occhio le automazioni e riconosce se vengono effettuate con bot e per questo può bloccare il profilo fino a 48 ore e limitare il numero di azioni giornaliere. 

Il rischio di usare i bot è che il software, effettuando interazioni random, può allontanare gli interessi dell’azienda cambiando il filtro dei suggerimenti della home. L’algoritmo di Instagram, infatti, prende molto sul serio le operazioni sulla piattaforma e per questo propone dei suggerimenti di audience, nel caso in cui siano sbagliati (come le interazioni random) può generare scarsi risultati di crescita o follower fantasmi. 

I follower fantasmi sono dei profili che non interagiscono col profilo e rappresentano solo un numero, in parte fittizio, senza mai entrare in contatto con i contenuti pubblicati. Da ricordare che tutti sono soggetti a questo fenomeno e che è possibile ricevere ghost followers anche senza l’utilizzo di bot

Pro e contro tecnica Follow and Unfollow

Il Follow/Unfollow rappresenta il metodo più comune per ricevere seguaci in poco tempo. Questa tecnica è comunemente usata da gran parte degli users su Instagram col fine unico di avere una crescita rapida. 

Se questa tecnica viene utilizzata correttamente, si può avere una crescita esponenziale del profilo guadagnando fino a 300 followers al giorno. Allo stesso modo, se il follow and unfollow viene eseguito con etica, si ha una targetizzazione dei followers ed un aumento della copertura notevole. 

Al contrario questo metodo può rappresentare un’arma a doppio taglio. 

Qua di seguito una lista degli elementi contrari che può provocare il  Follow/Unfollow:

  • Dipendenza dal “segui”,
  • Blocco temporaneo da parte di Instagram su azioni e profilo, 
  • Perdita di seguaci quando viene effettuato “l’unfollow”,
  • Allontanare l’interesse del feed. 

Instagram non è un gioco e così non è neanche cercare di aumentare la propria reach sul social, per questo esistono le agenzie di comunicazione come Outside the Box, che svolgono il lavoro al posto del singolo user affinando i profili e cercando di interagire quotidianamente e manualmente con logica, secondo le regole dell’algoritmo. 

Cosa fare e non, su Instagram

Oltre ad essere affidati ad un’agenzia di consulenza per aumentare il profilo Instagram, ci sono alcune regole base che solo in pochi conoscono.

Pertanto Outside the Box ha deciso di condividere con te alcuni trucchi del mestiere: 

  • Non postare più di 3 foto al giorno a meno che non sia una speciale grid.
  • Cerca di utilizzare foto tue o inedite, per creare un contenuto diverso. 
  • Utilizza il geotag, è essenziale per creare interazione. 
  • Rispondere ai commenti e lasciare like.
  • Non comprare followers, guadagnali! 
  • Non utilizzare troppi filtri sulle fotografie, ma cura l’aspetto estetico.
  • Meglio pochi followers ma attivi, quindi cerca di capire chi sono i tuoi seguaci. 
  • Utilizza hashtag inerenti al contenuto pubblicato. 

Se hai altri dubbi sul funzionamento di Instagram, la sua storia ed evoluzione, leggi qui!

Leave A Comment

Follow & Unfollow: A cosa serve questa tecnica di Marketing?

At vero eos et accusamus et iusto odio digni goikussimos ducimus qui to bonfo blanditiis praese. Ntium voluum deleniti atque.

Melbourne, Australia
(Sat - Thursday)
(10am - 05 pm)